Infected

Una moto cafe racer progettata e trasformata da Tamarit Motorcycles.

 

Storia di Infected

All’inizio del 2019 Tamarit Motorcycles ricevette una mail di qualcuno che aveva un piccolo problema con la configurazione della sua motocicletta Triumph. David, il proprietario della fiammante Thruxton 1200 R che più tardi sarebbe diventata il progetto numero 47, si rese conto di come la comodità alla guida fosse un aspetto prioritario e, per questo, si decise a farcela modificare.

E così David lanciò una nuova sfida alla nostra officina: creare una Thruxton R che fosse aggressiva e diversa, senza però perdere mai la bellezza tipica di una moto Café Racer. Tra le varie novità fuori dal comune che furono incluse nella moto ci sono: la carenatura frontale per moto di nuova generazione e il paracarter di acciaio.

Ogni moto è unica al mondo.

Personalizzazioni Triumph dalla mano del cliente.

Voglio un preventivo

Partendo da alcune premesse basilari stabilite con il cliente, cominciammo a proporre a David una serie di progetti e idee di concetto completamente Street per la moto e a sfavore di quel look “R”. Volevamo ottenere un risultato più aggressivo, ma allo stesso tempo comodo grazie alla configurazione del manubrio.

Voglio una moto Tamarit

Nello specifico, furono aggiunti degli pneumatici misti che, avendo un profilo molto più alto, resero necessaria la creazione da zero di un nuovo parafango che si potesse adattare perfettamente. Fu inoltre incorporata una carenatura frontale con griglia e un gioco di fari sui paraurti della moto.

“Noi di Tamarit volevamo creare una moto con uno stile unico che predominasse.”.

Noi di Tamarit volevamo creare una moto con uno stile unico che predominasse. Con questa idea in mente, furono aggiunti dettagli di uso comune in questo tipo di moto, adattandoli con la massima precisione al progetto 47. Altri pezzi frequenti nella Thruxton R sono il paracatena in acciaio inossidabile, le marmitte di fabbricazione propria e i nostri pezzi forti: il codino e le fiancate laterali.

Riguardo al colore, David fu uno di quei clienti con le idee molto chiare: la scelta era grigio, o grigio. Qualsiasi variante del grigio sarebbe stata valida ma la premessa fondamentale fu che doveva essere qualcosa che ricordasse il metallo. Così, l’officina di verniciatura di Tamarit puntò su un grigio satinato color titanio, con l’aggiunta di un grigio un po’ più scuro unito al bianco per far risaltare le strisce, la scritta della marca e il numero 13 sul codino.

Voglio una moto Tamarit

Non produciamo 2 motociclette uguali.

Vuoi fare una moto con noi?

Voglio un preventivo

Hai il coraggio di fare un progetto insieme?

Voglio un preventivo
Voglio una moto Tamarit