No Limits

Una moto cafe racer progettata e trasformata da Tamarit Motorcycles.

 

Storia di No Limits

Sappiamo perfettamente quanto sia importante la soddisfazione del cliente perché un cliente contento è il miglior venditore. Uno dei migliori biglietti da visita di Tamarit è che i nostri lavori siano messi in circolazione e che i proprietari si sentano orgogliosi delle loro moto. In questo caso, Manolo, il futuro proprietario della moto “No Limits”, arrivò fino a noi grazie a un vecchio amico e cliente.

Un sabato mattina ricevemmo una telefonata, era Manolo, che si presentò e ci spiegò che aveva avuto il numero di telefono da un caro amico che era anche un cliente.

Era interessato in una moto però non aveva per niente le idee chiare, né sulla marca, né sul modello e nemmeno sullo stile. Così ci siamo incontrati e gli abbiamo spiegato l’idea di Tamarit Motorcycles e dopo pochi minuti era già chiaro che sarebbe stata una Triumph, adesso però bisognava decidere se Scrambler o Café Racer e una volta chiarito, avremmo scelto il modello di moto più adatto.

Ogni moto è unica al mondo.

Personalizzazioni Triumph dalla mano del cliente.

Voglio un preventivo

A distanza di alcuni giorni, Manolo aveva già le idee chiare e scelse la tendenza Café Racer, e visto che non aveva una moto ne avrebbe dovuta comprare una. Decise di comprare una Triumph Thruxton 900 a carburazione.

“Noi lavoriamo sempre con diversi tipi di clienti: ci sono quelli che hanno già una moto e la vogliono trasformare, e ci sono quelli che non hanno una moto per cui noi cerchiamo la moto giusta da trasformare, infine c’è il cliente che compra un progetto già finito”.

Noi lavoriamo sempre con diversi tipi di clienti: ci sono quelli che hanno già una moto e la vogliono trasformare, e ci sono quelli che non hanno una moto per cui noi cerchiamo la moto giusta da trasformare, infine c’è il cliente che compra un progetto già finito, cioè una moto che è già stata trasformata da Tamarit Motorcycles.

Voglio una moto Tamarit

Manolo era uno di quei clienti senza una moto, però decise di cercarsela da solo, di comprarla a Barcellona e portarla da noi per dare inizio al progetto di trasformazione. Due giorni dopo avevamo già la moto e ci siamo messi all’opera, il nostro compito era abbastanza semplice visto che Manolo si era innamorato della Thruxt8n e voleva qualcosa di molto simile.

I passi da seguire erano chiari: smontaggio, messa a punto del motore, controllo dei liquidi, del sistema elettrico, verniciatura, cerchioni, pneumatici e montaggio. Inoltre vennero montati una vasta gamma di parti come il kit di rimozione, le marmitte, le frecce, i paracatene, il paracarter, la sella, la griglia del faro, il parafango anteriore e una targa ovale laterale personalizzata. Per quel che riguarda la vernice si è scelto una finitura opaca verde militare e grigio argento, che insieme al rivestimento in cammello della sella creano una fantastica combinazione.

Voglio una moto Tamarit

Una volta portata a termine la trasformazione della Triumph, abbiamo avuto la fortuna di poter contare sulla collaborazione di Alicia, sua moglie e nostra complice, che dopo aver portato fuori a cena Manolo ci ha permesso di portare la moto direttamente nel parcheggio di casa in modo da fargli trovare una bella sorpresa al suo ritorno.

Non produciamo 2 motociclette uguali.

Vuoi fare una moto con noi?

Voglio un preventivo