D.Franklin

Una moto brat style progettata e trasformata da Tamarit Motorcycles.

 

 

Storia di D. Franklin

Quando portiamo a termine un progetto facciamo sempre dei servizi fotografici, sia d’esterna che in interni; quindi una festa di presentazioni presso i nostri uffici e ovviamente scriviamo queste storie che potete leggere proprio adesso.  

Se ne avete lette altre prima, penserete che diciamo sempre le stesse cose; che tutte le moto sono le più belle e spettacolari fatte sinora. In parte avete ragione perché la moto di cui scriviamo è sempre l’ultima a entrare nel nostro garage e di conseguenza ci sentiamo come un bambino con un paio di scarpe nuove.

Non si può dire quale dei tuoi figli sia il più bello, perché vuoi bene a tutti allo stesso modo, però una cosa la possiamo dire: questa D. Franklin entra nella Top 3 delle nostre motociclette.

Alla fine di settembre, finito il vortice dei progetti estivi, si presentò presso i nostri uffici, Mariano Esquitino, una buona conoscenza, che era proprietario di una Triumph Bonneville immacolata. In dieci anni aveva fatto solamente 3.800 chilometri.

In dieci anni aveva fatto solamente 3.800 chilometri. Sfortunatamente la moto aveva trascorso tutta la sua vita vicino al mare e tutte le parti cromate e le finiture si erano completamente arrugginite.


Ogni moto è unica al mondo.

Personalizzazioni Triumph dalla mano del cliente.

Voglio un preventivo

Mariano voleva solo una piccola modifica, però dopo aver visto i lavori precedenti si lasciò poco a poco convincere e soprattutto si innamorò di quello che fino a lì era stato il nostro ultimo progetto: la Barracuda.

Voglio una moto Tamarit

Quello che all’inizio avrebbe dovuto essere solo una sostituzione di frecce, manubrio e una riparazione per via della ruggine, divenne un progetto completo. Il processo precedente al progetto fu molto semplice, Mariano era un vero gentiluomo, e ce lo chiarì ulteriormente quando disse: “Sorprendetemi! Lascio che siate voi a consigliarmi.”

Con D. Franklin l’idea era quella di creare una moto classica sia nelle forme che nei colori. Si aggiustarono e si rifece la cromatura a tutti i pezzi originali, inoltre si cromarono altre parti come: il forcellone, il copri testata, le sospensioni, le molle metalliche tra i reggisella, l’alloggiamento del faro di 3/4, il paracatena, i cerchioni e le bronzine anteriori e posteriori.

 

Non si può dire quale dei tuoi figli sia il più bello, perché vuoi bene a tutti allo stesso modo, però una cosa la possiamo dire: questa D. Franklin entra nella Top 3 delle nostre motociclette.

 

Alla fine si decise di tagliare il telaio e creare una sella doppia ma corta, installare il parafango anteriore e quello posteriore in alluminio spazzolato e il paracarter Hummer di Tamarit, i pneumatici Continental TKC80 davanti e dietro, la nostra marmitta Bocanegra e in questo caso sia il reggisella inferiore che quello superiore in alluminio meccanizzato.

Voglio una moto Tamarit

Nella parte anteriore si scelse di montare un manubrio da cross classico, il contachilometri bianco, gli specchietti alle estremità dello stesso manubrio, i rialzi nuovi, le frecce alle manopole e le pulsantiere di Motogadget.

Per la vernice avevamo pensato a qualcosa di sobrio, molte volte meno è meglio, e di conseguenza decidemmo di usare un colore in titanio per accompagnare tutte quelle parti cromate di cui si parlava in precedenza e l’insieme di parti che sono state immerse in un bagno d’ottone.

Per il rivestimento della sella non è stato così facile decidere se sarebbe dovuto essere nero o marrone, questo perché il progetto era pensato per dare un ruolo principale a un insieme di parti in pelle. Alla fine si decise per un colore marrone con l’imbottitura a forma di diamante e si realizzarono una serie di protettori del serbatoio in pelle con l’imbottitura identica alla sella. Anche le manopole e il protettore del manubrio vennero imbottiti con la stessa pelle e cuciti a mano in modo artigianale. E infine l’unica richiesta di Mariano: aveva bisogno di qualcosa per poter trasportare materiale in ufficio, visto che portava delle orrende borse laterali che però erano molto utili. Vennero sostituite con delle magnifiche borse in pelle da usare nella routine di tutti i giorni.

Voglio una moto Tamarit

Non produciamo 2 motociclette uguali.

Vuoi fare una moto con noi?

Voglio un preventivo

Hai il coraggio di fare un progetto insieme?

Voglio un preventivo
Voglio una moto Tamarit
Voglio una moto Tamarit
Voglio una moto Tamarit