Dirt Track

Velocità e motore

È uno stile difficile da vedere riflesso su delle motociclette neoclassiche. Viene scelto solo da pochi audaci in cerca di un look da corsa più estremo. Uno stile proveniente dalle terre statunitensi, che propone un concetto totalmente pionieristico e opposto ad alcuni degli stili classici più popolari. Adatto per pochi.

Le origini del Dirt Track

Circuiti da Dirt Track racing

Le origini dello stile Dirt Track risalgono ai primi anni del XX secolo degli Stati Uniti. Il Dirt Track iniziò a prendere forma con le prime gare che svoltesi in circuiti ovali di legno inclinati a 45°, anche se a quel tempo erano conosciuti come “gare Board Track” e i partecipanti correvano in bicicletta.

Ben presto i motori e la velocità iniziarono a farsi strada in questo giro, che trasformò queste gare in spettacoli ad alto rischio davvero straordinari.

Dirt track

Le origini del Dirt Track

Spettacoli ad alto rischio

L'inclinazione delle piste aveva però un problema: se i piloti cadevano verso l’interno, era impossibile farli uscire in caso di incidente. Nel tentativo di ridurre questi problemi di sicurezza, si è deciso di spostare queste gare dai recinti di legno a quelli su terreno all’aperto, mantenendo la stessa forma ovale della pista.

Fu così che ebbe inizio una delle discipline più popolari del Nord America che, successivamente, avrebbe continuato ad espandersi nel resto del mondo.

Le moto Dirt Track

La pista più spericolata

Le moto Dirt Track si caratterizzano per il design dalla grande personalità, con colori brillanti per i fan delle moto da corsa. Una finitura fedele alle proprie origini che però, a differenza delle moto originali Dirt Track, sono progettate per permettere al pilota di godersi la guida e non per gareggiare.

Si tratta di moto dalle linee estetiche notevoli ereditate dalla corrente più pura di gare di dirt racing, lontane dal classico canone degli altri stili. Per poter ottenere una trasformazione in stile Dirt Track, bisogna correre un livello ulteriore di rischio optando per dei componenti più radicali e personali.

Caratteristiche delle moto da Dirt Track

Più radicali e personali

Un carattere da fuoristrada, accompagnato da linee ancora più aggressive, il tutto pensato per aree non asfaltate. Un tema molto richiesto da coloro che cercano una moto trasgressiva progettata per l’azione. Uno stile che include componenti personalizzati, come le parti anteriori numerate e le protezioni laterali squadrate.

Inoltre, la silhouette è caratterizzata anche da pneumatici misti e una sella monoposto. Tutte queste caratteristiche hanno lo scopo di rendere la posizione il più aerodinamico possibile per aumentare la velocità.

I motori Dirt Track

Chi vincerà?

Se sei uno di quei piloti intrepidi in cerca di una Dirt Track, il passo successivo è quello di capire quale motore sia necessario per cominciare la trasformazione. Di solito la base più comune dalla quale si parte per questo tipo di trasformazioni sono le Scrambler e le Bonneville.

Da un lato, le Scrambler hanno già quelle caratteristiche da fuoristrada menzionate in precedenza, il che rende la trasformazione in stile Dirt Track molto più semplice. Dall’altro lato, la versatilità della Bonneville permette l’adattamento di quasi qualsiasi tipo di stile classico senza ulteriori complicazioni.

motor

Stili di moto

Stili di moto Tamarit.

Questi sono gli stili che facciamo sulle nostre moto. Scoprite quale si adatta a voi.

motor

Motori di moto

Modelli con cui lavoriamo.

Hai dubbi su quale moto scegliere? Guarda tutti i modelli con cui lavoriamo.