The Boss

Una brat style progettato e trasformato da Tamarit Motorcycles.

 

Storia di The Boss

Con l’energia sprigionata da questa stagione dell’anno, il progetto #54 venne a cercarci, infatti Javi durante le sue vacanze si presentò in negozio per conoscerci. Ci seguiva ormai da molto tempo e decise di passare dalla sede principale di Tamarit per parlarci di alcune idee che aveva in mente. Ma come spesso accade, tutti gli stili hanno caratteristiche che ci piacciono ed è difficile capire qual è il più adeguato per noi.

Inoltre, non si ha sempre la possibilità di avere già una moto, quindi si deve cercare prima di tutto una motocicletta che faccia da base al progetto. Approfittando della sua presenza, parlammo a lungo di possibili moto e stili che avrebbero potuto coincidere con le idee che ci stava comunicando. A partire dalle indicazioni di Javi, riuscimmo a stabilire che il progetto numero #54 sarebbe stato una Brat Style, puntando così a una moto più comoda e urbana.

Ogni moto è unica al mondo.

Personalizzazioni Triumph dalla mano del cliente.

Voglio un preventivo

Quando un nostro cliente vuole fare una trasformazione ma non ha una propria moto, noi dell’officina di solito ci impegniamo a cercare una moto di seconda mano che abbia le caratteristiche necessarie alla realizzazione delle modifiche. In questo caso, sarebbe stato l’ideale avere a disposizione una Bonneville T100 Black come base per ottenere il risultato in modo più semplice ma fu il cliente a comprare la moto, dato che l’aveva già individuata prima.

Voglio una moto Tamarit

“Esiste una regola di base su cui ruotano le altre idee e in questo caso, una delle condizioni era che doveva essere una motocicletta nera.”

Il progetto #54 iniziava con una Bonneville T100 con il motore cromato, l’esatto opposto a ciò che era adatto alla trasformazione ma una vera sfida che sarebbe entrata a far parte del garage Tamarit con il nome di The Boss.

Con i progetti confermati e la moto pronta per la trasformazione, l’intera macchina di TMRT tornava a ruggire. Una volta in officina, per prima cosa smontammo il motore per potergli dare la finitura di colore nero satinato, sia al motore che alle sue coperture laterali. Con questo passaggio fu risolto uno dei requisiti della trasformazione, il motore nero.

Nel tentativo di aumentare la potenza e il rendimento del motore, al posto delle fiancate laterali originali, si introdusse il kit di fiancate Ruby per le Triumph Bonneville di vecchia generazione, che include: filtri di potenza K&N, fiancate e una scatola di metallo che sostituisce la scatola della batteria originale. Un altro pezzo incorporato da notare è una delle ultime creazioni della nostra officina, la marmitta Speedster, la quale è in perfetta armonia con l’estetica Brat Style che si voleva ottenere con The Boss. Inoltre si decise di introdurre altri pezzi come il paracarter Hummer, i poggiapiedi, il paracatena e il parafango New Little Bastard.

Riguardo al colore della moto, si è voluto fare qualcosa che portasse avanti lo stile retro dell’idea principale e si è stabilito che non dovesse avere un colore vero e proprio.

Voglio una moto Tamarit

“Quando un nostro cliente vuole fare una trasformazione ma non ha una propria moto, noi dell’officina di solito ci impegniamo a cercare una moto di seconda mano che abbia le caratteristiche necessarie alla realizzazione delle modifiche.”

Per raggiungere il risultato fu utilizzato un cromo 80, che non è altro che una vernice che dà alla motocicletta un aspetto metallico; in pochi sanno riconoscere questo risultato in quanto verniciatura vera e propria e pensano che si tratti del metallo stesso della moto.

Non produciamo 2 motociclette uguali.

Vuoi fare una moto con noi?

Voglio un preventivo
Voglio una moto Tamarit
Voglio una moto Tamarit

Hai il coraggio di fare un progetto insieme?

Voglio un preventivo